Inaugurazione mostra Zenato Academy

Venerdì, 24 Novembre 2023

Inaugurata a Bergamo la mostra collettiva fotografica

Vino. Oltre: gli oggetti, il paesaggio, il ritratto e la fotografia

di Zenato Academy

aperta al pubblico fino al 1° dicembre 2023

 

Inaugurata a Bergamo Città Alta la mostra fotografica Vino. Oltre: gli oggetti, il paesaggio, il ritratto e la fotografia, una collettiva con una selezione delle opere dei 20 autori provenienti da 4 scuole internazionali di fotografia che hanno partecipato al progetto di Zenato Academy, nato nel 2018 come laboratorio permanente di studio e sperimentazione in campo culturale, e in particolare nell’ambito fotografico.

 

La mostra, allestita presso l’Ex Ateneo di Scienze, Lettere ed Arti di Bergamo Città Alta, ad ingresso gratuito, è aperta al pubblico fino al 1° dicembre 2023 dalle ore 14.00 alle ore 20.00.

 

A dare il benvenuto agli ospiti, Stefano Raimondi, direttore di The Blank e curatore della mostra di Yayoi Kusama, che ha ricordato come il legame instaurato con Zenato già da diversi anni ha portato ad ospitare la mostra di Zenato Academy durante il Festival di Arte Contemporanea ArtDate e alla partnership in occasione della mostra dell’artista giapponese.

 

“Zenato Academy nasce nel 2018 – racconta Nadia Zenato – con l’obiettivo di divenire luogo ideale in cui sostenere giovani artisti e promuovere una visione nuova, uno sguardo libero, disincantato, capace di proporre immagini inedite della nostra realtà e porre attenzione sui temi che animano il mondo del vino. Perché Oltre è la parola chiave del nostro progetto, ma lo è anche della nostra visione: vedere, agire, pensare per superare i limiti, per la nostra azienda, ma anche per il nostro territorio”.

 

“Nell’intento di sostenere l’arte contemporanea – prosegue Nadia Zenato – abbiamo anche volentieri aderito all’invito di Stefano Raimondi di sostenere la mostra di Yayoi Kusama. Infinito Presente, una delle opere più iconiche dell’artista giapponese, che dalla prestigiosa collezione del Whitney Museum of American Art di New York, è giunta a Bergamo, nello storico Palazzo della Ragione”.

 

Luca Panaro, curatore della mostra Vino. Oltre: gli oggetti, il paesaggio, il ritratto e la fotografia, ha fatto un excursus sui primi 4 anni del progetto della Zenato Academy e ha spiegato come la mostra consenta di vedere per la prima volta tutte insieme le opere degli studenti delle quattro scuole coinvolte. “Avevamo previsto questo momento fin dall’inizio come atto conclusivo di un progetto che ha permesso di compiere un viaggio nell’immagine fotografica delle nuove generazioni – spiega Panaro-. L’esposizione consente di apprezzare le differenti impostazioni stilistiche dei vari istituti di formazione ma soprattutto la creatività degli studenti coinvolti di varie nazionalità. Evidente è la volontà di andare oltre la tradizionale rappresentazione fotografica. C’è chi lo ha fatto rispondendo a una chiamata tecnologica, cavalcando le potenzialità offerte dal digitale. Chi invece ha utilizzato apparecchiature tradizionali, interpretando il cambiamento in seno alla fotografia come qualcosa di più sottile. In entrambi i casi notiamo colori e forme alterati rispetto la realtà, riprese ravvicinate che tendono all’astrazione. È bello esporre tutto questo in occasione degli eventi dedicati a Bergamo-Brescia 2023 Capitali italiane della Cultura.”

 

Gli studenti delle 4 scuole coinvolte di anno in anno, a partire dall’Accademia di Belle Arti di Brera in Milano, per proseguire con F/16 di Berlino, FMAV – Scuola di Alta Formazione di Modena ed infine SVA – School of Visual Arts di New York, hanno lavorato ognuna su una macrotematica diversa: gli oggetti, il paesaggio, il ritratto, la fotografia, e sono stati invitati a interpretare in modo originale il tema dato, nel desiderio di andare “oltre” l’iconografia tradizionale attraverso il potere immaginifico della fotografia.

 

Il progetto Vino. Oltre si è strutturato di volta in volta in una residenza di una settimana dei 5 studenti selezionati dalla Scuola di fotografia, accompagnati dal loro tutor, presso la realtà di Zenato. Le cinque immagini prodotte da ogni studente hanno costituito una mostra, presentata nell’aprile successivo in occasione della più importane manifestazione del vino in Italia, Vinitaly, e accompagnata da un catalogo bilingue italiano/inglese.

Artisti: Giacomo Alberico, Kasey Baker, Nicola Biagetti, Xuhang Chen, Cecilia Del Gatto, Lisa Dollhopf, Stefanie Dollhopf, Alessandra Draghi, Jorge Garrido, Greta Grasso, Cesare Lopopolo, Zheng Ma, Paolo Munari Mandelli, Orecchie d’Asino, Bartolomeo Rossi, Lara Sapper, Pumipat Usapratumban, Anna Vezzosi, Marina Villanueva, Yu-Shan Sammi Wei.